Crea sito

JUVENTUSOPOLI. Tutta la dirigenza bianconera aveva contatti con la mafia

“A pensare male si fa peccato, ma spesso ci si azzecca”.

E’ trascorso meno di un anno dalla condanna in primo grado, con conseguente inibizione della durata di un ano del Presidente Andrea Agnelli, ma la Juventus ritorna a far parlare “male” di se, ancora una volta scandali, processi e questa volta anche con ombre su un omicidio/suicidio. Nel ciclone dell’inchiesta di REPORT che andrà in onda su Rai3 il giorno 22 Ottobre 2018 ancora una volta saranno indagati i massimi dirigenti della società bianconera capitanati dall’appena “fuggito” DG Giuseppe Marotta reo di aver stretto legami con i capi della Ndrangheta.

Il DG al termine del big match tra Juventus e Napoli si era presentato per primo e di corsa ai microfoni Sky per annunciare l’immediato divorzio tra le parti, il tutto senza il benestare di Claudio Albanese, braccio destro,uomo fidato e addetto stampa della Juventus. Il direttore Albanese non ha preso bene questa iniziativa e dopo aver obbligato alla redazione di Mediaset di licenziare Maurizio Pistocchi (giornalista troppo corretto intellettualmente), esiliato Ziliani e preteso Cruciani (inizialmente tifoso laziale e poi magicamente divenuto il primo difensore del mondo Juve) nelle massime trasmissioni sportive Mediaset per poter gettare fango su Napoli e su tutte le antagoniste dei bianconeri, siamo sicuri che non la farà passare liscia questa mossa.

 

Ecco parte delle conversazioni tra il DG Marotta e Dominello, figlio del boss mafioso.

Dominello: “Direttore buongiorno io parto domattina per Madrid per i 5 biglietti come possiamo fare, me li lascia lei da qualche parte oppure ci incontriamo veda lei”.

Marotta:Ti informo io. Ciao. Ti ho lasciato la busta al Principi, hotel. Alla reception c’è una ragazza bionda, li ho lasciati a lei”.

Dominello:Va bene, grazie mille”.

Marotta:Ok, mi raccomando, massima riservatezza”.

Dominello:Come sempre nessuno lo sa”.

Author: CasaNapoli24

CasaNapoli24 nasce per chi, come noi, non solo sente l'esigenza di essere informato 24 ore al giorno, ma desidera anche scrivere, commentare ed essere PROTAGONISTA

Share This Post On