Crea sito

Promesse non mantenute con pasticcio finale. Il difensore mai arrivato e il caso Soriano

CASO DIFENSORE: Dopo aver scaricato malamente Benitez e il suo gioco troppo offensivo per i canoni italiani, il Presidente Aurelio De Laurentiis aveva promesso ai tifosi un calcio più equilibrato. Detto – fatto, scelto come allenatore “il maestro di campagna” Maurizio Sarri, inizia i suoi proclami per tesserare un forte difensore centrale, vera pedina mancante nella rosa partenopea. 28 Milioni per Romagnoli, il giovanissimo quasi debuttante in Serie A? No! E’ già promesso al Milan di Galliani che corteggia Sabatini della Roma già settimane prima. Sfumato!. 20 Milioni per Rugani, appena riscattato dalla Juventus dall’Empoli? No! I rapporti con la Juventus e gli Agnelli sono inclinati da anni. I bianconeri cercano di portare Hamsik a Torino ma ricevono un secco no, Marek è il capitano non si tocca. Aurelio cerca di portare Sturaro all’ombra del Vesuvio ma di ripicca riceve un no. Sfumato! Astori? Storia troppo lunga e ripetitiva quella dei diritti d’immagine da raccontare. Sfumato! Maksimovic? Un’estate intera per corteggiare il bravo difensore del Torino ma la richiesta è troppo alta 20-25 Milioni (cifra nettamente inferiore a quella che il Presidente diceva di voler investire per Romagnoli). Arriva, dicono sia quasi fatta, ci siamo quasi, mancano solo i dettagli, a no, un attimo… Sfumato anche questo!
Quattro calciatori discretamente bravi, assolutamente non Top Player con il quale il Napoli non riesce a trovare accordi.
A questo punto cosa succede? Ti immagini che ce ne sia un quinto. Macchè, vuoto totale, il mercato dei difensori chiuso.

CASO SORIANO: Il Napoli nelle ultime ore del mercato estivo cerca di chiudere un affare sulla trequarti. Proprio nel reparto in cui si abbonda di forti calciatori. Soriano della Sampdoria è il prescelto, il calciatore preferisce Milano, sponda rossonera ma il Galliani ha cambiato idea, cerca altro. Alle 22.20 però arriva l’ok del calciatore, è fatta.

A questo punto entrano in gioco i contratti biblici del Napoli, con mille cavilli, clausole e 100 pagine da firmare, e mentre l’Inter in pochi minuti chiude per Felipe Melo e Ljajic, la Juventus prende Hernanes ,il Napoli è ancora in riunione per cercare di risolvere i famosi diritti d’immagine.

Ore 23:00 il calciomercato estivo è chiuso e Soriano non è un calciatore del Napoli.
Furia De Laurentiis che scarica le colpe prima alla Lega che non chiude alle 24:00 (fino a poco tempo fa la chiusura era alle 19:00) poi al povero calciatore che era in ritiro con la nazionale. In conferenza parla di un sistema vecchio pretendendo che vengano ammessi anche i contratti a stretta di mano, manco fossimo ai tempi del baratto, proprio lui che annienta i diritti d’immagine regolarmente firmati e controfirmati dei calciatori per accaparrarsi i lori introiti (caso Astori).

 

Ragazzi, sudate la maglia e sarete sostenuti.
Sempre Forza Napoli

 

 

 

The following two tabs change content below.
CasaNapoli24 nasce per chi, come noi, non solo sente l'esigenza di essere informato 24 ore al giorno, ma desidera anche scrivere, commentare ed essere PROTAGONISTA